Novità 2015- Studi Settori - Imposte Comunali

STUDI DI SETTORE

Sono stati pubblicati in settimana gli studi di settore da allegare al modello Unico 2015 redditi 2014.

E' disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, la versione definitiva di Gerico 2015, il software con cui è possibile conoscere i ricavi/compensi presunti. Il software tiene conto della normalità economica, della coerenza economica e dell’effetto dei correttivi anticrisi, con stime riviste al ribasso, soprattutto quelle riguardanti determinati ambiti produttivi o specifiche aree territoriali.

 

SCADENZE GIUGNO

Il prossimo 16 giugno scadranno i versamenti degli acconti delle imposte comunali IMU e TASI.

La prima rata di acconto deve essere calcolata tenendo conto delle aliquote e delle detrazioni stabilite dal Comune per l’anno 2014. Ciascun ente avrà poi la facoltà di deliberare la variazione delle aliquote o delle detrazioni prima del versamento del saldo di dicembre.

Sono tenuti al versamento della TASI tutti coloro che possiedono o detengono a qualsiasi titolo dei fabbricati, compresa l’abitazione principale e le aree edificabili “come definiti ai sensi dell'imposta municipale propria”. Per gli immobili concessi in locazione si configurano 2 distinte obbligazioni in capo:

  • all’inquilino, tenuto al versamento nella misura fissata dal Comune, compresa fra il 10% e il 30% dell’imposta;
  • al proprietario, tenuto a corrispondere la “restante parte” del tributo.

Il versamento dell’IMU è dovuta invece per le c.d. “seconde case” e per le abitazioni principali di lusso (categoria catastale A/1, A/8 e A/9).